it

Thomas Biagi

La Storia

E’ il background di un pilota che ha fatto della sua passione uno stile di vita dentro e fuori dagli autodromi di tutto il mondo: Thomas Biagi. Oggi oltre ad essere uno dei driver in attività più apprezzati del panorama internazionale, grazie ai 6 titoli internazionali conquistati nel mondo delle ruote coperte, è un ottimo manager nell’area degli incentive aziendali.

Thomas Biagi è nato a Bologna nel 1976, ha iniziato la sua carriera in karting dove si è laureato Campione Italiano. Precursore di quella che sarà la tendenza dei “baby piloti” a soli 16 anni è già in Formula Alfa Boxer, risultando il più giovane pilota italiano della storia, prima di approdare ancora minorenne in Formula 3 dove è subito trionfo. E’ il preludio ad una lucente esperienza in F.3000 Internazionale, dove si laurea vice Campione Europeo prima di maturare preziose esperienze con diverse monoposto di F1.

E’ il background di un pilota che ha fatto della sua passione uno stile di vita dentro e fuori dagli autodromi di tutto il mondo: Thomas Biagi.

Ha vinto in tutte le categorie nelle quali ha corso...

Oggi oltre ad essere uno dei driver in attività più apprezzati del panorama internazionale, grazie ai 6 titoli internazionali conquistati nel mondo delle ruote coperte, è un ottimo manager nell’area degli incentive aziendali.

Thomas Biagi è nato a Bologna nel 1976, ha iniziato la sua carriera in karting dove si è laureato Campione Italiano. Precursore di quella che sarà la tendenza dei “baby piloti” a soli 16 anni è già in Formula Alfa Boxer, risultando il più giovane pilota italiano della storia, prima di approdare ancora minorenne in Formula 3 dove è subito trionfo. E’ il preludio ad una lucente esperienza in F.3000 Internazionale, dove si laurea vice Campione Europeo prima di maturare preziose esperienze con diverse monoposto di F1.
Nel 2003 decide di dare una svolta alla propria carriera così lascia le monoposto e passa alle ruote coperte con la Ferrari.

Grazie a 6 successi, dei quali 5 consecutivi (record attualmente imbattuto), si laurea Campione del Mondo nella competitiva serie FIA GT1 dove si riconferma iridato nel 2007 con la Maserati MC12. Per Thomas le sfide impossibili sono il quotidiano così nel 2009 si impegna su ben tre campionati: Speedcar Series, FIA GT1 e Le Mans Series.

Nella categoria Sport Prototipi, con la Lola Judd, si aggiudica la vittoria al debutto a nella “1000 Km di Barcellona” e conclude la stagione dominando la 6 Ore di Vallelunga.

Nel 2010 un altro grande cambiamento: dopo 2 titoli conquistati su 4, Thomas abbandona il Mondiale FIA GT per esordire nell’emergente Campionato Superstars con i colori del prestigioso Team BMW Italia di Roberto Ravaglia al quale rimarrà legato per 3 stagioni. Grazie a 3 vittorie e 8 podi si laurea Campione Italiano e Campione Internazionale al primo tentativo. Nel 2011 Thomas conferma di poter puntare al vertice giocandosi il Titolo sino alle ultime battute.
Nel 2015 Thomas partecipa al Campionato Italiano Gran Turismo al volante di una McLaren 12/C GT3 nella doppia veste di pilota e Team Principal della Scuderia Racing Studios da lui stesso fondata con miglior risultato una doppia pole position nella gara di Imola.
Il 2016 è l’anno del grande riscatto. Il coriaceo pilota decide di puntare tutto su un marchio italiano per eccellenza quale Lamborghini e prende così parte al Campionato GT Open International al volante di una Huracan GT3 preparata dal Team Lazarus. Grazie ad 1 vittoria; 8 podi e zero ritiri su 14 gare conquista il prestigioso titolo di Campione al debutto.
Il 2017 sarà l’anno della continuità. Dopo una scintillante stagione con la casa del toro di Sant’Agata Bolognese Thomas parteciperà al Campionato Gt Open International con una Huracan del Team Imperiale Racing di Mirandola per onorare e difendere il numero 1 conquistato sul campo.

Ha vinto in tutte le categorie nelle quali ha corso...

Oggi oltre ad essere uno dei driver in attività più apprezzati del panorama internazionale, grazie ai 6 titoli internazionali conquistati nel mondo delle ruote coperte, è un ottimo manager nell’area degli incentive aziendali.

Thomas Biagi è nato a Bologna nel 1976, ha iniziato la sua carriera in karting dove si è laureato Campione Italiano. Precursore di quella che sarà la tendenza dei “baby piloti” a soli 16 anni è già in Formula Alfa Boxer, risultando il più giovane pilota italiano della storia, prima di approdare ancora minorenne in Formula 3 dove è subito trionfo. E’ il preludio ad una lucente esperienza in F.3000 Internazionale, dove si laurea vice Campione Europeo prima di maturare preziose esperienze con diverse monoposto di F1.
Nel 2003 decide di dare una svolta alla propria carriera così lascia le monoposto e passa alle ruote coperte con la Ferrari.

Grazie a 6 successi, dei quali 5 consecutivi (record attualmente imbattuto), si laurea Campione del Mondo nella competitiva serie FIA GT1 dove si riconferma iridato nel 2007 con la Maserati MC12. Per Thomas le sfide impossibili sono il quotidiano così nel 2009 si impegna su ben tre campionati: Speedcar Series, FIA GT1 e Le Mans Series.

Nella categoria Sport Prototipi, con la Lola Judd, si aggiudica la vittoria al debutto a nella “1000 Km di Barcellona” e conclude la stagione dominando la 6 Ore di Vallelunga.

Nel 2010 un altro grande cambiamento: dopo 2 titoli conquistati su 4, Thomas abbandona il Mondiale FIA GT per esordire nell’emergente Campionato Superstars con i colori del prestigioso Team BMW Italia di Roberto Ravaglia al quale rimarrà legato per 3 stagioni. Grazie a 3 vittorie e 8 podi si laurea Campione Italiano e Campione Internazionale al primo tentativo. Nel 2011 Thomas conferma di poter puntare al vertice giocandosi il Titolo sino alle ultime battute.
Nel 2015 Thomas partecipa al Campionato Italiano Gran Turismo al volante di una McLaren 12/C GT3 nella doppia veste di pilota e Team Principal della Scuderia Racing Studios da lui stesso fondata con miglior risultato una doppia pole position nella gara di Imola.
Il 2016 è l’anno del grande riscatto. Il coriaceo pilota decide di puntare tutto su un marchio italiano per eccellenza quale Lamborghini e prende così parte al Campionato GT Open International al volante di una Huracan GT3 preparata dal Team Lazarus. Grazie ad 1 vittoria; 8 podi e zero ritiri su 14 gare conquista il prestigioso titolo di Campione al debutto.
Il 2017 sarà l’anno della continuità. Dopo una scintillante stagione con la casa del toro di Sant’Agata Bolognese Thomas parteciperà al Campionato Gt Open International con una Huracan del Team Imperiale Racing di Mirandola per onorare e difendere il numero 1 conquistato sul campo.

Statistiche carriera 1993 - 2017

327 GARE DISPUTATE

37 VITTORIE

118 PODI

17 POLE POSITION

2 VOLTE CAMPIONE DEL MONDO GT1

Anno 2003 e Anno 2007

2 VOLTE CAMPIONE INTERNAZIONALE

SUPERSTARS Anno 2010, GT Open 2016

3 VOLTE CAMPIONE ITALIANO

KART 1991, SUPERSTARS 2010, GT 2012

CAMPIONE INTERNAZIONALE GT OPEN IN CARICA (2016)

09
Ago

THOMAS BIAGI LEADER DI CAMPIONATO

Missione compiuta al “giro di boa”. Thomas Biagi e Imperiale Racing si erano posti come obie­ttivo la leadership del campionato all’H­ungaroring, prima de­lla lunga pausa esti­va. Missione compiut­a, Thomas Biagi e Gi­ovanni Venturini, con la Verde Huracan GT3 #1, issano i prop­ri colori sul gradino piú alto dell’International GT Open. Grazie alla vitt­oria conquistata ieri...
Continua a leggere
09
Ago

Thomas Biagi Vince Gara1

Thomas Biagi e Gi­ovanni Venturini con la Lamborghini Hura­can Gt3 #1 del Team Imperiale Racing vin­cono Gara 1 del quar­to round dell’Intern­ational Gt Open a Bu­dapest, sul circuito dell’Hungaroring. Ottima gestione della gara da parte dei piloti della patt­uglia tricolore; Gio­vanni Venturini, gra­zie ad un’ottima qua­lifica “piazza” la Huracan Gt3 in 3a pos­izione, che manterrà...
Continua a leggere

HELP IN POLE